La differenza tra costo della vita e valore della vita

Quando è stata l’ultima volta che hai pensato “amo il mio lavoro”?

E l’ultima volta che hai pensato “odio il mio lavoro”?

Quante volte, nell’ultimo anno, hai pensato “questo è il compenso che merito”?

Quante volte hai pensato di meritare di più?

Quando è stata l’ultima volta che ti sei sentita/o padrona/e del tuo tempo?

Diciamoci la verità: fare sacrifici non piace a nessuno. Eppure, ci sono persone che si sono “votate” al sacrificio come se non potessero farne a meno, come se non avessero alternative. Come se fossero destinate a sacrificarsi. Affitto o rata del mutuo da pagare, spese quotidiane, tasse, bollette, figli, medicine… il costo della vita influenza il valore della vita stessa. Sappiamo perfettamente quanto ci costa la nostra vita, ma non ci rendiamo conto di quanto vale. Di tutto quello che mettiamo nel “carrello” della nostra vita, non ci rimane niente.

È per questo che accettiamo lavori che non ci piacciono e non ci gratificano, pur di arrivare alla fine del mese. Le nostre spese offuscano così tanto la nostra mente – e influenzano la nostra quotidianità –  che non pensiamo ad altro: è per questo che molte persone, in questa nebbia, non riescono a vedere altre strade possibili.

“Meglio di niente”, “almeno è un posto fisso”, “non troverò di meglio”, “ormai è da tanto che lavoro qui”, “sono troppo grande per cambiare strada”, “ho cercato a lungo lavoro, e questo è l’unico che ho trovato”, “non è il massimo, ma è meglio di altri”… Quale frase ti ripeti più spesso?

Ti rendi conto che ti stai accontentando, e stai sacrificando la tua vita per gestirne i costi?

A volte deve succedere qualcosa, un evento in particolare, per scatenarci dentro una forza che ci spinga a reagire. A me è successo quando avevo poco più di vent’anni: sono rimasto senza soldi e pieno di debiti. Ricordo l’enorme difficoltà di quel periodo, ma oggi ringrazio quel momento, perché toccare il fondo è stato per me l’evento che mi ha dato la forza di reagire e spiccare il volo. Così ho cercato la soluzione che mi consentisse di guadagnare molto denaro in poco tempo anche partendo da zero, e – con impegno e umiltà – l’ho trovata negli investimenti immobiliari. Da lì, innamorarmi del mio mestiere è stato semplice: aiuto le persone a risolvere problemi, e vengo ripagato con cifre che prima non avrei nemmeno potuto immaginare. E soprattutto con il pieno controllo del mio tempo libero. E con la consapevolezza del valore della mia vita.

Hai mai pensato di poterlo fare anche tu?

Condividi