Comprare casa: c’è qualcuno che lo farebbe adesso?

Fino a qualche mese fa, c’erano persone che cercavano una casa da comprare. Per sé, per i figli, per fare un investimento… ognuno aveva la sua esigenza e la sua casa dei sogni. Poi è arrivato il Coronavirus. Per qualcuno le esigenze sono cambiate, insieme alle priorità e alla disponibilità economica. Per qualcun altro il progetto persiste.

Secondo un sondaggio condotto da Immobiliare.it su un campione di oltre 18.000 utenti alla ricerca di un immobile, la casa resta un bene rifugio, nonostante il momento che stiamo vivendo. Secondo il sondaggio, meno di una persona su tre sta pensando di rimandare l’acquisto, ed è quindi ancora intenta a comprare casa. Le persone che vogliono rimandare sono soprattutto quelle che stavano cercando una casa per i figli. A preoccuparle è principalmente l’ipotesi di un’imminente grave crisi economica, per cui non se la sentirebbero di indebitarsi per l’acquisto di una casa. A spingerle a rimandare a un altro momento, è anche la previsione di una diminuzione dei prezzi.

Chi già cercava un immobile per fare un investimento e chi lo cercava per andare a viverci sembrerebbe intenzionato a perseguire il suo obiettivo nel breve termine.

Ti starai domandando come sia possibile portare avanti una compravendita immobiliare in questo momento. Beh, la tecnologia è senz’altro dalla nostra parte.  Dall’appuntamento di vendita alla proposta di acquisto, tutto può avvenire attraverso il digitale. Grazie all’uso di foto, video, documenti, videocall, e-mail, telefonate, non c’è davvero nulla, a livello pratico, che impedisca di comprare o vendere una casa in questo momento. A dire il vero, io ho già comprato case senza vederle dal vivo anche in passato, per qualcuno dei miei investimenti immobiliari. Ovviamente, come sempre, è indispensabile (saper) svolgere un’attenta analisi dell’immobile che si vuole comprare. Per capire come svolgere una lucida analisi urbanistica e legale e come fare per capire quanto vale la casa che vuoi vendere o comprare, leggi il mio libro.

Condividi