Come riconoscere e tenere alla larga i turisti immobiliari

Hai acquistato un immobile che ora vuoi rivendere per guadagnare il tuo profitto dal tuo investimento? Se sei già entrato nella fase di vendita, molto probabilmente hai già incontrato sulla tua strada dei finti potenziali acquirenti, quelli che io chiamo “turisti immobiliari”.
Il turista immobiliare è colui che non è realmente interessato all’acquisto di un immobile, ma è un grande appassionato di case. Le vede, dice che vuole “farsi un’idea”, ma un’idea non se la fa mai, oppure, se se la fa, questa rimane sempre, per l’appunto, soltanto un’idea. Il turista immobiliare non sa cosa vuole, perché in verità non vuole nulla.
Il turista immobiliare vorrebbe comprare. Non vuole comprare. A differenza tua, che vuoi vendere davvero. E vuoi farlo nel minor tempo possibile.

C’è un modo per tenere lontani i turisti immobiliari? Una sorta di repellente anti perdite di tempo? Ti do una bella notizia: questo repellente sta tutto concentrato in una semplice telefonata.
Quando qualcuno si mette in contatto con te per vedere l’immobile, già dai primi istanti della conversazione puoi capire se è seriamente interessato oppure no.  Inizia a fare una selezione dei potenziali acquirenti già alla prima telefonata. Domanda loro cosa stanno cercando di preciso, che caratteristiche deve avere l’immobile che stanno cercando, se hanno urgenza di acquistare e se cercano un immobile per un investimento o per un’esigenza abitativa. Se sai di avere a che fare con un investitore, infatti, sai già che questi vorrà acquistare a un prezzo scontato, e quindi sai già che con ogni probabilità non è lui l’acquirente che stai cercando. 
Queste domande ti permettono di scremare i clienti: quello che interessa a te è entrare in contatto soltanto con persone realmente interessate a comprare. Confronta le loro risposte con la tua offerta e valuta se le loro esigenze corrispondono alle tue, e se trovano riscontro nella tua offerta.

Certo, prima ancora che scremarli al telefono, quello che dovresti essere abile a fare è portare i reali potenziali clienti a interessarsi al tuo immobile.La promozione di un immobile parte innanzitutto dal testo dell’annuncio. Hai presente tutti gli annunci immobiliari che vedi in giro? Ecco, dimenticali. Fai come se non li avessi visti. Non ti ispirare a quelli. Un annuncio deve descrivere: 

1. Le caratteristiche dell’immobile; 
2. I vantaggi che offre; 
3. I benefici derivanti da questi vantaggi. 

Ti faccio un esempio: “Appartamento sito in Roma, in via tot, al piano tot, composto di ingresso, soggiorno, cucina, eccetera, per una superficie di tot metriquadri”. Punto. Poi, il vantaggio potrebbe essere: “La vicinanza dell’immobile alla fermata della metropolitana tot consente di spostarsi rapidamente in città senza dover utilizzare l’automobile”. Punto. Qual è il beneficio? “Così si può avere più tempo libero da trascorrere con la propria famiglia, insieme, nella nuova casa”. 

Quanti vantaggi offre il tuo immobile? Quali benefici derivano da questi vantaggi? Sicuramente, se hai investito in quell’immobile, è perché ne avevi già valutato i vantaggi, ed è di questo che devi parlare nel tuo annuncio.

In oltre dieci anni che investo in immobili, ho messo a punto un piano preciso di marketing immobiliare che contempla due livelli: uno è volto alla vendita (o locazione) degli immobili e l’altro è specifico per la pianificazione delle attività. Il mio lavoro quotidiano di investitore mi ha fatto comprendere quanto prezioso sia il mio tempo: ora che proprio grazie al lavoro che svolgo dispongo di molto tempo libero, so che il tempo non è denaro. Il tempo è vita: una volta trascorso, non torna più. Per cui ho messo a punto, sul campo, delle strategie per ottenere i massimi risultati nel minor tempo possibile… e per evitare le invasioni di turisti immobiliari (l’undicesima piaga d’Egitto!).

Vieni a vedere come lavoro e a fare tuoi i miei casi studio, le mie strategie e il mio metodo T.E.S.T.A. per investire in immobili arginando i rischi e massimizzando i guadagni. Ti aspetto nella sede della IoInvesto Academy.